Pianoforte

INSEGNANTI

MAURO DI VINCENZO

 Mauro Di Vincenzo, milanese, classe 1981, ha studiato Composizione al
Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida di Lorenzo Ferrero e, nel 2011, si
diploma a pieni voti.
Brani di musica da camera e per strumento solo sono stati eseguiti in Italia e
all’estero. Fra gli altri, Ricordanze, per trio d’archi e clarinetto, è stato eseguito dalle
prime parti dell’orchestra Cherubini a Grazzano Visconti nel 2012; Intermezzo, per
pianoforte solo, è stato suonato a Milano dal M° Carlo Boccadoro durante la
rassegna Autunno Americano nel 2013; Discontinuum, per fisarmonica sola, è stato
eseguito per la prima volta a Stoccolma nell’ottobre 2013; Divertimento, un brano
per quartetto misto, è stato pubblicato nel 2013 dalla casa editrice Physa ed
eseguito diverse volte a Milano e Stoccolma; nel 2014 ha scritto un Trio per
pianoforte violino e clarinetto, eseguito a Cornaredo durante il festival Maggio
Musicale, e Imago, per chitarra e voce femminile, dedicata al duo Kozato-Barletta;
Manibus date lilia plenis, per coro misto, composto nel 2015, è stato eseguito
dall’Uppsala Vokalensemble a Milano, presso lo spazio Mac e nella sala Verdi del
Conservatorio; Anbar, per violoncello solo, commissione per l’omonima mostra
parigina, ha avuto la prima esecuzione assoluta il 23 settembre 2015.
I suoi interessi sono da sempre rivolti anche alla letteratura, al teatro e alla musica
elettronica, portandolo a collaborare con Coro Molidra, una compagnia teatrale
attiva sul territorio milanese.
Dal 2013 affianca all’attività didattica e compositiva un lavoro di divulgazione che,
attraverso seminari e percorsi storico-analitici, ha l’obiettivo di promuovere un
ascolto della musica più attivo e consapevole, sia della musica moderna, che della
musica classica e contemporanea.